I bisogni di una cavalla incinta

I bisogni di una cavalla incinta (mantenimento e gestazione) deve essere coperto dalla tua dieta. La crescita e lo sviluppo del feto sono scarsi durante i primi cinque mesi di gestazione. Dal nono mese di gravidanza diventano importanti le esigenze nutrizionali dedicate alla gravidanza.

Requisiti nutrizionali durante la gravidanza

La durata della gestazione nella cavalla è di circa 11 mesi. generalmente, i puledri vengono distribuiti in un periodo compreso tra gennaio e maggio per le fattrici da corsa e tra marzo e luglio per le fattrici sportive, ricreativo e lattiero-caseario. La consegna primaverile permette di sfruttare le risorse di un'erba ricca e abbondante, abbastanza per soddisfare le esigenze della fattrice in allattamento.

Il costo della razione giornaliera (produzione di erba) costa meno di una razione integrata con i concentrati necessari se non hai iniziato a diserbo (febbraio marzo). L'inizio della gravidanza (fase embrionale) caratterizzato da una significativa moltiplicazione cellulare e dall'insediamento di tessuti e organi del puledro. Questa fase finisce intorno 40 giorni di gestazione. Quindi parliamo di un feto.

Evoluzione delle esigenze della fattrice da riproduzione

Dal concepimento al sesto mese di gestazione, la crescita e lo sviluppo dell'embrione e quindi del feto rimangono deboli. Il feto raggiunge a malapena 17% del tuo peso alla nascita a 7 mesi di gestazione. Dal sesto mese alla nascita, l'aumento delle cellule diventa gradualmente preponderante sulla loro moltiplicazione. C'è un'esplosione nella crescita del peso fetale. Più di 50% del peso alla nascita si ottiene nel decimo e undicesimo mese.

L'aumento di peso della cavalla è significativo negli ultimi 3 mesi e rappresenta il 6,4 al 8% del suo peso, il mezzo 40 e 50 kg per una cavalla di 550 kg.

Fabbisogno energetico e proteico

Mentre i bisogni della giumenta non seguita sono quelli di un cavallo di manutenzione durante il primo 5 mesi, poi c'è un graduale aumento, da tutto il 35% in energia e 80-85% nelle proteine ​​durante la seconda metà della gravidanza.

Anche per il posto che il feto occupa nell'utero della giumenta alla fine della gestazione, la capacità di ingestione, aumenta solo di circa 30%. Così, la densità nutritiva della razione (Valore nutrizionale / kg), soprattutto proteine, dovrebbe aumentare leggermente.

Anche la qualità delle proteine ​​deve essere presa in considerazione, caratterizzati dal loro contenuto di amminoacidi essenziali, e in particolare lisina. Il fabbisogno di lisina aumenta di 80% durante la seconda metà della gravidanza.

Fabbisogno di minerali e vitamine

Ha bisogno del doppio o anche di un po 'di più durante la seconda metà della gravidanza. Per quanto riguarda altri minerali, requisiti di magnesio, sodio, il cloruro e il potassio rimangono stabili, mentre quelli di rame, zinco, manganese, ferro e selenio aumentano di 20%.

I requisiti di selenio sono approssimativi 0,1 a 0,2 mg per kg di DM ingerito, o de 1 a 2 mg per una cavalla da sella. Associato alla vitamina E, questo minerale traccia sembra avere un effetto benefico sulla ritenzione placentare durante il travaglio.