Gli infortuni sono presenti anche nei ciclisti professionisti

Quando si parla di sport che coinvolgono l'equitazione, questi sono abbastanza sani, e questo perché si tratta di un'attività svolta all'aperto e con la quale è possibile esercitarsi durante tutto l'anno, qualunque sia il tempo, puoi camminare, saltare, raccogliere attrezzature, Bene, fare esercizi per tutto il tempo trascorso sul blocco.

Quando un cavaliere ha cavalcato per tutta la vita, questo di solito rimane in forma, senza sovrappeso e buon colore. Ma, ci sono alcuni disturbi, che può derivare soprattutto dalla parte bassa della schiena, essendo il più comune tra i ciclisti professionisti. Per evitare lesioni da caduta dei cavalli, Pedro Luis Cobiella direttore ospite, centro medico che ha ricevuto pazienti con questo tipo di lesione, fornisce consulenza sulle misure che possono ridurre al minimo i rischi di lesioni.

Quando l'esercizio che viene praticato è l'equitazione, alcuni gruppi muscolari tendono a svilupparsi, sebbene ce ne siano altri che lavorano in proporzione minore di quanto è necessario per mantenere i muscoli in equilibrio. In caso di disturbi e problemi alla schiena che diventano cronici, questi derivano da un lavoro muscolare sbilanciato, causando blocchi articolari nella colonna vertebrale.

Nel momento in cui un cavaliere si rivolge a un medico che presenta dolore alla schiena, La prima indicazione medica fornita è quella di guidare di meno, e questo non è logico. Ma questa raccomandazione non è fattibile se è un pilota professionista con 8 cavalli sul blocco, un calendario del concorso e gli studenti che richiedono il tuo aiuto, motivo per cui è costretto a cercare altre opzioni per poter dare una soluzione alla sua situazione.

Se si desidera ridurre al minimo i rischi di lesioni, un ciclista deve considerarsi un atleta, e di conseguenza lavorare con l'obiettivo di aumentare la massa muscolare. I muscoli scheletrici hanno lo scopo di sostenere e rafforzare il corpo del ciclista. Nel caso di una persona che non svolge un lavoro specifico, tende a usarne solo uno 35% del tuo peso totale come muscolatura scheletrica. In tal senso, andare a cavallo o fare un esercizio che comporta lo stress della colonna vertebrale in un modo così specifico, alcuni esercizi dovrebbero essere eseguiti con l'idea di aumentare detta percentuale fino a a 50%.

Come per i cavalli, Dobbiamo guardare obiettivamente alla nostra postura e con essa allo sviluppo muscolare per essere in grado di correggere scompensi e squilibri mediante un esercizio ginnico specifico. Quando siamo costretti a ricorrere ad antidolorifici o forse a un intervento chirurgico, a lungo termine è abbastanza difficile controllare il dolore e continuare a correre ogni giorno per competere.

Per quanto riguarda le lesioni da caduta, l'equitazione comporta sempre un certo rischio di caduta, e una volta che cadiamo è prevedibile che alcune delle lesioni tipiche dei ciclisti subiranno.. Lui stesso, a parte il colpo normale dovuto alla caduta stessa, un fantino da corsa ha maggiori probabilità di rompergli le costole e la clavicola, ed è anche possibile che si verifichi una frattura della vertebra. Nel caso di altre discipline a 60% di cadute che terminano con un ricovero in ospedale, questi presenti traumi craniocerebrali, e questo perché il cavaliere non ha usato un casco. Per quanto riguarda le altre lesioni, questi sono divisi in lesioni lievi, parte inferiore e parte superiore del corpo.